FALAFEL non fritti, SALSA TAHINA e PATATE DOLCI

vegan-gluten-free-falafel-with-tahini-sauce-and-rosemary-baked-potatoes-ricetta-falafel-non-fritti-facilissimi-con-tahina-e-patate-dolci-al-forno

Ingredienti

Per 50 piccoli falafel
500g ceci essiccati ( non cotti o in lattina!)
45ml olio extra vergine di oliva
60g tahina
2-3 cucchiaini sambal oelek o 3cm peperoncino fresco
1 cucchiaino abbondante paprika dolce
1 cucchiaino abbondante cumino macinato
scorza 2 limoni biologici
succo 1 limone e mezzo (medio-piccoli)
70g prezzemolo, le foglie
6 spicchi aglio, privati dell’anima
5g sale
2-4 cucchiai olio extra vergine di oliva, per cuocere ( NON friggere)
gondole Samurai di varie misure
stuzzicadenti/spiedini decor Samurai
washi tape o cartoncini colorati + colla stick

Per la salsa tahina al limone
50g tahina
succo di 1 limone (circa 40g)
35- 45g yogurt bianco di soia non dolcificato * ( vedi alternative nelle note )
sale q.b.

Per le patate dolci
620g patate dolci lavate e asciugate
4 spicchi aglio
20g olio extra vergine di oliva
2 cucchiaini paprica dolce
3-4 rametti di rosmarino

Procedimento

Per i falafel
Mettere in ammollo i ceci in abbondante acqua per almeno 24 – 48 ore ( anche fino a 3 giorni se conservati in frigorifero) con 2 pezzetti di alga nori o un cucchiaino scarso di bicarbonato.
Cambiate l’acqua quando diventa torbida e si forma la schiuma in superficie. Più a lungo lascerete i ceci in ammollo (consigliato 48- 60 ore) più morbidi e digeribili risulteranno i falafel!

Trascorso il tempo necessario, sciacquate con abbondante acqua e scolate bene i ceci.
In un robot da cucina o frullatore potente, frullate i ceci con l’aglio, l’olio, la tahina, la scorza ed il succo di limone, il prezzemolo, la sambal olelek e le spezie. Aggiungete il sale e frullate fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo.
Ricoprite con pellicola trasparente e riponete in frigorifero a rassodare.(Raccomandato). Nel mentre, preparate le patate al forno e la salsa.

Dopo almeno un’ora di riposo, togliete l’impasto dal frigorifero e preparate i falafel.
Prelevate l’impasto con un cucchiaio e modellate le polpette dando loro la una forma di piccolo burger. Otterrete 50 mini falafel da 22g ciascuno.

Scaldate 2 cucchiai di olio in una padella antiaderente, aggiungere 5-6 falafel e cucinate a fiamma media entrambi i lati per un totale 4 minuti circa. Dovranno risultare dorati e non si dovranno annerire.
Togliete dalla padella e posizionate i falafel su del panno carta. Ripetete l’operazione per tutto l’impasto, aggiungendo 1/2 cucchiaio di olio solo se necessario.

ricetta-falafel-non-fritti-facilissimi-con-salsa-tahina-e-patate-dolci-al-forno-baked-vegan-easy-falafel-with-tahini-sauce-and-rosemary-baked-potatoes

Per le patate dolci
Preriscaldate il forno a 200°C

Tagliate le patate dolci  a spicchi tipo wedges.

Rivestite una teglia con carta forno, adagiatevi le patate e condite con paprica e olio. Aggiungete l’aglio intero e dei ciuffetti di rosmarino e mescolate molto bene con le mani in modo da condire tutta la superficie delle patate.

Infornate per 35 minuti, girando le patate a metà cottura. ( Nel mentre preparate la salsa tahina ),
Quando saranno cotte, toglietele dal forno, salatele e mescolate delicatamente con le mani o un cucchiaio di legno.

vegan-easy-falafel-with-rosemary-baked-potatoes-ricetta-falafel-non-fritti-facilissimi-con-patate-dolci-al-forno-al-rosmarino-

Per la salsa tahina al limone
In una ciotola, versare la salsa tahina e aggiungete il succo di limone. Mescolate vigorosamente fino ad ottenere un composto asciuttissimo e compatto. Il limone è astringente e farà in modo che il burro di sesamo si addensi.

Aggiungete limone sino ad ottenere una risultato come quello descritto. A questo punto versate lo yogurt fino ad ottenere una crema omogenea ma densa. * Assaggiate e salate a seconda dei vostri gusti. **

Servite i falafel ancora caldi all’interno delle gondole Samurai e accompagnate con le patate dolci, spinacino o altra insalata a piacere e salsa tahina al limone e yogurt. Decorate con gli stuzzicadenti / spiedini che avete preparato e buon divertimento!

Per gli stuzzicadenti DIY
Ritagliate dei rettangoli di 4-4,5cm che chiuderete con la colla stick attorno ad una delle estremità degli stuzzicadenti / spiedini. In alternativa potete utilizzare gli washi tape.

Ricavate con le forbici un triangolo in modo da donare alla decorazione il caratteristico aspetto a bandiera. (Vedi foto nel post).

Decorate i vostri aperitivi a piacere.

ricetta-falafel-non-fritti-facilissimi-diy-baked-vegan-easy-falafel-with-tahini-sauce-and-rosemary-baked-potatoes

vegan-easy-falafel-with-tahini-sauce-and-rosemary-baked-potatoes-ricetta-falafel-non-fritti-in-padella-facilissimi-con-patate-dolci-al-forno-

finale

Guarda la ricetta completa sul sito di Beauty Food Blog

vegan-easy-falafel-with-tahini-sauce-and-rosemary-baked-potatoes

 

Notes
*Aggiungete più o meno yogurt a seconda dei vostri gusti. In alternativa potete utilizzare del latte vegetale purché non sia dolcificato e a temperatura ambiente.

**La salsa risulterà aspra e acida, è del tutto normale ed è così che deve essere perché deve bilanciare il gusto dolce delle patate.

Ideale per:

Per una ricetta vegana facile e veloce da cucinare in padella

beauty-food

BEAUTY FOOD BLOG

FOOD BLOGGER

Sfatare il falso mito che le ricette sane debbano essere esclusivamente tristi, incolori ed insapori è la mia sfida quotidiana. Beauty Food Blog – Nutriti di bellezza nasce proprio per questo.

Stuzzicadente Deluxe

In betulla

Doppia punta in pregiato legno di Betulla. Ideali per cucinare perché più lunghi del 20% rispetto agli stuzzicadenti standard. Sono versatili in varie preparazioni dalle tartine dolci o salate a speciali involtini.

Vai a tutti i prodotti della linea food